Piedi gonfi negli anziani: cause e rimedi

A cosa sono dovuti i piedi gonfi negli anziani? Come possono essere curati?

A chiunque nel corso della propria vita è capitato di avere i piedi gonfi. Bisogna infatti considerare che essi si fanno carico di tutto il peso del nostro corpo in ogni nostro movimento, sia quando camminiamo sia quando corriamo. Questo fenomeno dei piedi gonfi negli anziani è molto ricorrente. Esso è dovuto sostanzialmente ad un accumulo di liquidi nel tessuto adiposo sottocutaneo.

Constatare il fenomeno dei piedi gonfi negli anziani è molto semplice e lo si può fare da soli. Se la pelle del piede risulta essere molto tesa ed effettuando con le dita una leggera pressione nella zona del gonfiore si viene a formare un piccolo avvallamento, allora il piede è gonfio. Ma quali sono le cause di tale gonfiore e come è possibile rimediarvi?

Le cause dei piedi gonfi negli anziani

Le cause di questo fenomeno possono essere molteplici, tra di esse annoveriamo: piedi gonfi negli anziani Pertanto, per evitare che si verifichi il gonfiore ai piedi, è necessario seguire uno stile di vita equilibrato. Questo comprende una dieta povera di sale e ricca di vitamine. Altrettanto importante è evitare di sottoporre il proprio fisico a eccessivi sforzi senza prima fornirgli un adeguato allenamento.

L’insufficienza venosa degli arti inferiori

insufficienza venosa negli anziani   Con il termine insufficienza venosa si intende una condizione patologica in cui per il sangue venoso è difficile svolgere una corretta circolazione nelle vene delle gambe e dei piedi fino al ritorno al cuore. Normalmente le vene mantengono lo scorrimento del sangue verso l’alto attraverso l’utilizzo di valvole unidirezionali. Quando tuttavia queste valvole sono danneggiate o indebolite, il sangue venoso torna verso il basso. Ciò causa il ristagno dei fluidi corporei nei tessuti molli delle gambe, in particolar modo nelle caviglie e nei piedi.   Questa malattia tenda a colpire maggiormente le donne. In Italia, infatti, si ritiene che ne sia affetto circa il 30% della popolazione femminile, contro il solo 15% di quella maschile.

I sintomi dell’insufficienza venosa

I sintomi dell’insufficienza venosa sono piuttosto variabili. Tuttavia tra i sintomi più frequenti troviamo: Il gonfiore ai piedi può indicare un problema più grave. Al verificarsi di alcuni di questi sintomi, è consigliabile recarsi dal proprio medico curante per degli accertamenti. L’aumento della pressione intercapillare, tipico dell’insufficienza venosa, potrebbe infatti comportare delle gravi complicazioni, come l’aumento del rischio di cellulite batterica e del verificarsi di ischemie.  

La terapia per combatterla

Per combattere l’insufficienza venosa è importante migliorare la circolazione sanguigna. Questo è possibile intervenendo direttamente sullo stile di vita della persona affetta da tale disturbo. Uno dei modi migliori per consentire una circolazione venosa più efficace è seguire una dieta sana, svolgere regolarmente dell’attività fisica, mantenendo costantemente allenato il proprio corpo e senza sottoporlo a eccessivi sforzi. terapia per insufficienza venosa anziani Prima di ricorrere all’utilizzo di farmaci pensati appositamente per migliorare la circolazione, è consigliabile utilizzare rimedi naturali contro i piedi gonfi negli anziani o indossare abitualmente calze elastiche a compressione graduale. Questo rimedio è particolarmente indicato per le persone che hanno una predisposizione ereditaria a tale disturbo e può aiutare molto anche in caso di caviglie gonfie e piedi doloranti. Quando questi semplici accorgimenti non sono sufficienti per porre rimedio a questa malattia, allora è bene seguire una terapia farmacologica. Uno dei farmaci più utilizzati per curare l’insufficienza venosa sono i flebotropi, ossia degli estratti naturali ricchi di bioflavonoidi. Tuttavia vi sono dei casi in cui tale malattia è abbastanza avanzata, pertanto non risponde alle cure farmacologiche e diviene necessario eseguire un intervento chirurgico. L’intervento più utilizzato per curare l’insufficienza venosa è il cosiddetto stripping della safena. Esso consiste nella rimozione della vena stessa attraverso uno strappo, viene utilizzato quando i medici ritengono che la vena non sia più recuperabile. Un’ulteriore tipologia di intervento chirurgico è la laserterapia. Questa consiste nell’inserimento in vena di un catetere, il quale consente il passaggio di un raggio laser che consente di riscaldare la parete della vena responsabile della malattia e quindi di “sigillarla”. In questo modo il sangue viene indirizzato in maniera naturale verso le vene sane.  

I rimedi della nonna contro i piedi gonfi

Oltre ai rimedi sopra citati, sono disponibili alcuni rimedi naturali utili a combattere i piedi gonfi negli anziani: rimedi contro i piedi gonfi negli anziani

Quali sono i migliori rimedi contro i piedi gonfi negli anziani che si possono trovare online?

Sono molti i possibili rimedi contro i piedi gonfi, ma quali sono quelli più efficaci? Se parliamo di rimedi naturali, dobbiamo prima di tutto ricordare l’importanza di un’alimentazione corretta e di una regolare attività fisica. Negli anziani con problemi di deambulazione è possibile ricorrere a una breve passeggiata o a esercizi di ginnastica dolce da fermi. Ecco la nostra classifica dei migliori rimedi contro i piedi gonfi negli anziani:

1. Piedi gonfi negli anziani: il miglior pediluvio

Pediluvio con Salvia, Hamamelis e Lavanda: il pediluvio è uno dei migliori rimedi contro i piedi gonfi in generale, ma per gli anziani lo è ancora di più: offre un sollievo immediato, è economico, naturale e facile da preparare. Basta aggiugere la preparazione di erbe all’acqua calda in una bacinella e immergere i piedi per circa 20 minuti.

2. Rimedi per i piedi gonfi negli anziani: la miglior tisana

tisana piedi gonfi negli anziani Tisana alla Vite Rossa, Ippocastano ed Edera: la tisana allo stesso tempo idrata, rilassa la muscolatura e migliora la circolazione nei mesi freddi scaldando il corpo dall’interno. Facile da prendere, è un ottimo rimedio contro i piedi gonfi negli anziani.

3.Centella Asiatica: una terapia naturale per i piedi gonfi

La Centella è sicuramente il migliore integratore naturale per combattere i piedi gonfi negli anziani. La Centella asiatica (o Hydrocotyle asiatica) è una pianta erbacea perenne scoperta in India che cresce in posti umidi e non coperti dal sole vicino ai fiumi. E’ conosciuta sin dall’antichità per le sue proprietà vaso dilatatrici. Centella Asiatica: la Centella, come abbiamo già detto, è un ottimo integratore capace di favorire la circolazione e ridurre il gonfiore dei piedi negli anziani.  

4. Integratore per i piedi gonfi negli anziani

Herbal Diuris: è un integratore a base di estratti naturali, completamente vegetali, a base di estratto di foglie di bucco, ginepro, uva ursina, crespino e prezzemolo, dal notevole potere drenante. Elimina i liquidi in eccesso e stimola quindi il ridimensionamento dei piedi gonfi negli anziani. integra